5^ CAMPIONATO PROMOZIONE: ARONA CALCIO 2 – 1 FOMARCO D. BOSCO

Grande entusiasmo in campo e sugli spalti per la vittoria in rimonta dell’Arona di Mister Rampi.

Sotto una pioggia battente i ragazzi si rendono subito pericolosi colpendo anche un palo, ma al 29″ è il Fomarco a passare in vantaggio con il numero 5 Nino. Nella ripresa arriva il riscatto. Subito al primo minuto è Vergadoro ad insaccare, l’Arona macina gioco e l’entusiasmo sale così come le incitazioni dagli spalti. Dopo molte occasioni sfumate ci pensa Lipari a siglare le rete della vittoria.

Arona Calcio – Fomarco Don Bosco 2-1. 

Bravi ragazzi e … forza Arona sempre!

Questo l’articolo completo sulla partita, estratto dal “Corriere di Novara” di lunedì 10 Ottobre (© Claudio Pasciutti):

ARONA CALCIO 2
FOMARCO 1

ARONA: Cavadini, Notte (36′ st Lipari), De Giorgi F., Bergantin, Romano, Soit, Tinaglia, Mainini, Vergadoro, Gjoka, N’Tiri.
All. Rampi.

FOMARCO: Allioli, Pirone, Piffero, Mariano (13′ st Orsi R.), Nino, Dell’Oro, Trentani (26′ st Appetito), Bogani, Margaroli, Rota, Ferrari.
All. Castelnuovo.

MARCATORI: Nino al 29′ pt, Vergadoro al 1 ‘, Lipari al 45’ st.
ARBITRO: El Yousfi di Vercelli.

Arriva al 90′ la vittoria per l’Arona. Vittoria cercata e meritata, al termine di una partita molto combattuta, giocata a ottimo ritmo da due buone squadre. La firma è d’autore, è quella di Demetrio Lipari, in non perfette condizioni e perciò entrato solo nel finale, ma ancora una volta decisivo. Anche tre pali e dieci corner nel bilancio dei ragazzi di Rampi, che fanno la partita fin dall’inizio, sotto l’ottima regia di Gjoka e Mainini.

Al 9′ il primo legno, su cross di Bergantin e deviazione ravvicinata di N’Tiri. Al 24′ la traversa salva Allioli, bravo a deviare un tiro da lontano di Mainini. Ma al 29′ a sorpresa è il Fomarco a passare in vantaggio: punizione di Margaroli, in area svetta la testa di Nino e la palla, un po’ sporcata da un difensore, finisce in rete. L’Arona continua a macinare gioco ed è pericolosa soprattutto sulla sinistra, con il tandem De Giorgi-Tinaglia. Al 37′ N’Tiri davanti alla porta manca la deviazione su cross di Tinaglia, al 42′ sfiora la traversa un tiro di De Giorgi.

Il pareggio arriva nella ripresa dopo un minuto e mezzo: centro basso dal fondo di Tinaglia, Vergadoro è rapidissimo a girare in rete di sinistro. Al 7′ il bomber ci riprova, ma il diagonale è parato. C’è anche il Fomarco, pronto a colpire non appena l’Arona tira il fiato. Ma il temuto Margaroli, poco assistito, è pericoloso solo al 21′, con un diagonale deviato in tuffo da Cavadini. Al 23′ traversa clamorosa di Vergadoro, con un gran destro su lancio di Gjoka. Poi la stanchezza per una partita senza pause e per il campo scivoloso comincia a farsi sentire. Rampi gioca la carta Lipari, che con la sua tecnica può essere decisivo tra le maglie un po’ allentate di una difesa tenuta a lungo sotto pressione. E “Deme” lo ripaga allo scadere del 45′, su verticalizzazione di Mainini e pronta apertura di Vergadoro, con un colpo di biliardo che manda la palla nell’angolo alla sinistra di Allioli.

Ottima Arona, con Gjoka, Mainini, Vergadoro, Soit, ma non solo, ad alto livello. Costretto quasi solo a difendersi il Fomarco, ottimo Nino, bene Dell’Oro e Piffero e in parte Trentani, ma in avanti si è visto poco, anche per merito dell’Arona.

© Claudio Pasciutti